Home

È intelligente... potrebbe far di più, ma non si impegna! Non ha voglia! Tali rimproveri camuffati in elogi "a metà" li abbiamo ascoltati tutti nel corso della nostra vita, soprattutto quando ci siamo recati alle udienze presso la scuola frequentata dai nostri figli. Tuttavia non si coglie la loro inutilità, se non si risponde alla seguente domanda: il successo è determinato solo dalle capacità? La risposta è solo in parte. Tutto il resto è nutrito dalla "voglia". Quali sono i fattori che incidono sulla "voglia"?

Non è mai troppo tardi per cambiare scuola!

Molto frequentemente gli studenti scelgono la scuola non statale dopo un fallimento scolastico vissuto di recente, la fiducia in se stessi è molto bassa, ne consegue un atteggiamento diffidente nei confronti di chiunque possa ricordare loro la figura del docente ed un rifiuto spesso totale rispetto a qualsiasi  proposta formativa. Il momento è molto delicato e per prima cosa bisogna conquistare la fiducia del ragazzo ponendosi come un altro adulto, non un genitore, non un insegnante, ma una figura nuova cui il giovane possa far riferimento. In questi casi si cercherà di sondare le reali motivazioni rispetto alla scelta effettuata, verranno valutate le rappresentazioni che lo studente si è costruito rispetto alla scuola, al lavoro e i fattori più influenti circa la scelta effettuata. Si dovranno prendere in considerazione gli interessi e le predisposizioni quali

Cerca

Accesso Utenti

Comunicazioni