Home

L'Istituto Michelangelo, consapevole dell'importanza dell'applicazione pratica, della sperimentazione, del lavoro “sul campo”, specialmente in relazione ad allievi con Disturbi Specifici di Apprendimento, così specificamente “unici”, è altresì attento all'evoluzione del discorso didattico pedagogico in tale ambito, in particolare in relazione ai seguenti campi di ricerca e di prassi didattica.

1) Stili di apprendimento, autonomia, metacognizione.

Come recitano le Linee Guida, per alunni con DSA “Gli individui apprendono in maniera diversa uno dall’altro secondo le modalità e le strategie con cui ciascuno elabora le informazioni. Un insegnamento che tenga conto dello stile di apprendimento dello studente facilita il raggiungimento degli obiettivi educativi e didattici. Ciò è significativo per l’argomento in questione, in quanto se la costruzione dell’attività didattica, sulla base di un determinato stile di apprendimento, favorisce in generale tutti gli alunni, nel caso invece di un alunno con DSA, fare riferimento nella prassi formativa agli stili di apprendimento e alle diverse strategie che lo caratterizzano, diventa un elemento essenziale e dirimente per il suo successo scolastico.”

La finalità dell'azione educativa è l'autonomia e l'autocontrollo dello studente nei suoi processi di studio e apprendimento, per questo il docente deve essere in grado di aiutare lo studente a cogliere, fra le varie possibilità e modalità di studio e di elaborazione quella che più risulta efficace, attraverso lo sviluppo di un atteggiamento di autoconsapevolezza che possa condurre alla maturazione e alla generalizzazione di metodi e strategie. Saper riflettere sulle proprie strategie cognitive è importante per ogni studente e per studenti con DSA in particolare, in quanto consente loro di superare, evitandola, la difficoltà negli apprendimenti derivante dal disturbo.

2) Mappe concettuali e mappe mentali.

Le mappe mentali e le mappe concettuali sono strumenti fondamentali nello studio e nell'apprendimento per studenti con DSA (e per tutti gli studenti) in quanto consentono modalità alternative di lettura, rappresentazione, comprensione dei contenuti, tali da rendere possibile di sperimentare ed elaborare, attraverso un atteggiamento metacognitivo consapevole, autonomo (e anche adeguatamente supportato), vie alternative per il pieno successo scolastico (e non solo scolastico), rispetto al disturbo.

Cerca

Accesso Utenti

Comunicazioni